Soppressori Di Esplosione

Un sistema antideflagrante è costituito da tre componenti: (i) rilevatore; (ii) centralina; e (iii) uno o più soppressori. In caso di innesco, la "palla di fuoco" si espande dal nucleo di accensione con l'onda di pressione (creata dall'aumento di temperatura) che precede il fronte di fiamma. I rilevatori della pressione di esplosione sono configurati per rispondere all'aumento caratteristico della pressione in tempi di millisecondi.


Soppressore PistonFire


Il soppressore PistonFire è costituito da un cilindro pressurizzato di contenimento della sostanza estinguente e da un corpo valvola che contiene una custodia di protezione elettrica resistente alle intemperie della National Electrical Manufacture’s Association (“NEMA”). La custodia NEMA contiene il meccanismo di azionamento, il pressostato, il manometro, la valvola di riempimento, l'interruttore di supervisione OSHA e le connessioni di cablaggio sul campo.


Soppressore E-HRD


Il soppressore E-HRD è progettato per l'installazione su tutti i tipi di serbatoi, condotti e tubazioni per polveri, gas e miscele ibride. La valvola di soppressione è chiusa con un disco a cupola e un anello di tenuta, quindi viene pressurizzata con azoto.


Estintore chimico a secco HRD


L'estintore chimico a secco HRD è progettato per scaricare la sostanza estinguente in millisecondi per estinguere un'esplosione incipiente all'interno di un serbatoio di processo o per bloccare la propagazione della fiamma attraverso una canalizzazione interconnessa.


Soppressore PHRD


Questi soppressori sono utilizzati per la soppressione dell'esplosione di gas, vapori di solventi e polveri combustibili.


Siete preoccupati per il rischio di un'esplosione?
Chiedete subito la consulenza di un esperto!