Applicazione

I separatori a ciclone sono utilizzati sia come serbatoi riceventi, sia per la raccolta di polveri. Separano i solidi dal flusso d'aria mediante l'azione centrifuga di un vortice creato mentre l'aria in ingresso entra tangenzialmente nel ciclone. La polvere o il materiale granulare vengono lanciati sulle pareti del ciclone e quindi cadono nella sezione della tramoggia dalla quale vengono scaricati attraverso una valvola a saracinesca rotante. Nel frattempo l'aria pulita esce attraverso uno sbocco.

Il pericolo

Se il materiale trattato durante un processo è combustibile, la polvere che genera può essere esplosiva. Quando viene utilizzato un ciclone come separatore principale, durante il normale funzionamento può venirsi a creare una nube di polvere esplosiva. In queste condizioni, basta una fonte di innesco per dare luogo a un'esplosione. Questa può essere causata dall'elettricità statica o da particelle incandescenti in ingresso provenienti da apparecchiature a monte come mulini o essiccatori.

Considerazioni sul sistema di protezione

I sistemi di protezione per i cicloni devono rispondere all'esigenza di mantenere liscia la parete interna del serbatoio per garantire l'efficienza delle prestazioni del ciclone. I sistemi antideflagranti di IEP Technologies ottengono questo risultato utilizzando gruppi spargitori a getto per la dispersione della sostanza estinguente.

Descrizione del sistema di protezione

I cicloni si trovano spesso all'interno dell'impianto dove la ventilazione di scarico della pressione di esplosione non è possibile. Inoltre la loro configurazione rende problematica la ventilazione di scarico della pressione di esplosione poiché è necessaria una parete interna liscia e un'area di sfogo adeguata. La soluzione è rappresentata da un sistema antideflagrante. In un tale sistema, i rilevatori della pressione di esplosione, montati sul ciclone, rilevano l'escursione di pressione di un'esplosione imminente. I rilevatori trasmettono un segnale a un pannello di controllo che innesca gli estintori ad alta velocità di scarica e contemporaneamente interrompe il processo.

Gli estintori montati sul ciclone sono progettati per scaricare rapidamente la sostanza estinguente e spegnere la palla di fuoco prima che vengano raggiunte le pressioni massime. Un estintore di isolamento montato sul condotto di entrata attenua il ritorno di fiamma alle apparecchiature di processo a monte. Inoltre, una valvola a saracinesca rotante antideflagrazione montata sulla tramoggia riduce la probabilità di incendiare i materiali che passano a valle.


Siete preoccupati per il rischio di un'esplosione?
Chiedete subito la consulenza di un esperto!