Pericolo

Lo standard NFPA 654 richiede di prendere in considerazione l'isolamento della deflagrazione per arrestare la propagazione delle fiamme tra i serbatoi interconnessi, tuttavia molti serbatoi vengono installati senza questo componente vitale. Consideriamo l'esempio seguente. Un filtro depolveratore viene installato con un pannello di sfogo della pressione di esplosione. Montato sulla sommità di una copertura scaricherà un'esplosione nell'atmosfera. Tuttavia, senza una barriera di isolamento, la fiamma può propagarsi ad alte velocità dal collettore ai serbatoi interconnessi causando devastanti esplosioni secondarie. I pannelli di sfogo ai serbatoi interconnessi non saranno sufficienti a causa dell'enorme fonte di innesco e degli effetti dell'accumulo della pressione associati al propagarsi dell'esplosione.

Soluzione con valvole di isolamento meccanico

IEP Technologies offre opzioni di isolamento da esplosioni sia passive che attive per limitare la propagazione dell' esplosione. La valvola di isolamento contro l'esplosione a battente, è un dispositivo passivo ad auto-azionamento che funge da barriera meccanica per limitare la propagazione delle fiamme e dei materiali incandescenti tra le apparecchiature collegate. Una valvola di isolamento a ghigliottina veloce, è un idspositivo attivo, che ad alta velocità si chiude rapidamente per fungere da barriera meccanica e limitare la propagazione di una deflagrazione. Per sua natura, questo tipo di valvola può resistere alla pressione massima di una deflagrazione generatasi da un serbatoio chiuso. Spesso si decide di isolare dalle deflagrazioni in propagazione i serbatoi a bassa resistenza e interconnessi, soprattutto quando la contaminazione del prodotto costituisce un problema. Generalmente, i rilevatori della pressione di esplosione, montati sul serbatoio, rilevano l'innalzamento della pressione causata da un'esplosione incipiente. I rilevatori trasmettono un segnale a un pannello di controllo che aziona la valvola di isolamento ad alta velocità (ghigliottina veloce) interrompendo contemporaneamente il processo.

Soluzione di isolamento chimico

Le barriere di isolamento chimico contro l'esplosione, fornite da IEP Technologies, vengono attivate nello stesso modo della soluzione con la valvola di isolamento ad alta velocità sopra descritta (ghigliottina veloce). In risposta al segnale di attivazione, scaricano rapidamente l'agente estinguente nel condotto, limitando il passaggio di fiamme e materiali incandescenti verso le apparecchiature di processo interconnesse. In un condotto di grandi dimensioni, la distribuzione della sostanza estinguente avviene attraverso tubazioni da circa 7,62 cm (3 pollici) di diametro. Per un condotto di dimensioni ridotte, la sostanza estinguente viene erogata mediante un tubo flessibile da 2,54 cm (1 pollice) collegato a una testata di distribuzione montata su staffa.


Siete preoccupati per il rischio di un'esplosione?
Chiedete subito la consulenza di un esperto!